Suggerimenti sul laboratorio 3, discenti audiolesi, di Luciano Rosso

Nei laboratori corrispondenti all’approccio oralista, l’associazione parola-immagine viene ridotta ad un’esercitazione sull’utilizzo del motore di ricerca di immagini di Google.

Della sottotitolatura “manuale” da parte dell’insegnante delle sue lezioni (credo che Celletti avesse in mente dei lucidi tipo PowerPoint da usare in classe con un videoproiettore) non si fa più cenno nelle attività di laboratorio. Sul riconoscimento vocale (che a noi pare una pratica ancora un po’ avventurosa) si propone la visita del sito del progetto VOICE, che intende dotare le scuole di un’interfaccia facilitata per la sottotitolatura su PC in tempo reale delle lezioni.

Nelle esercitazioni di laboratorio relative alle unità dedicate a considerazioni di carattere generale sull’utilizzabilità del software didattico, specifico o meno per sordi, e delle tecnologie di rete in situazione scolastica, si propone di esaminare la sitografia allegata (riconducibile in buona sostanza ai siti di Anastasis www.anastasis.it e di AREA www.areato.org) per scaricare alcuni demo di software specifici e valutarne l’utilizzabilità sulla scorta di alcune semplici linee guida.

Particolare attenzione ed un’intera esercitazione vengono riservate a un software gratuito per la realizzazione di test a risposta multipla: QuizFaber www.lucagalli.net/ita/home.htm.